enzo_coccia_londra_regina_aeroporto

All’aeroporto di Londra Heathrow Terminal 2 si mangiano la pizza Enzo e la pizza La Notizia

di Enzo Coccia

Pomodorini tagliati piccolissimi, provola di bufala, tocchetti di ricotta di bufala, rucola, scaglie di parmigiano e olio extravergine d’oliva: è la pizza Enzo, porta il mio nome e potete mangiarla, tra un volo e l’altro, al Terminal 2 dell’aeroporto londinese di Heathrow – The Queen’s. Se siete tra i 72 milioni di passeggeri che ogni anno transitano per il famoso scalo britannico, vi consiglio di fare una pausa al livello superiore del Terminal 2: lì troverete The Perfectionists’ Café, uno dei cinque ristoranti del mio amico Heston Blumenthal, lo chef inglese più famoso al mondo che ha deciso di aprire nel suo locale un angolo pizzeria con tanto di forno a legna e di dedicarmi due pizze: la Enzo e La Notizia (pomodorini datterini, provola di bufala, funghi porcini, olio extravergine d’oliva, parmigiano grattugiato). E scoprirete non un fast food ma un fantastico food… fast! Un cibo, sì cucinato velocemente, ma di grande qualità, a dispetto di quanto si possa pensare in un aeroporto.

Del resto il mio amico Heston ci mette la faccia e la firma. E anche la scelta del nome è una garanzia – The Perfectionists’ Café – perché anche lui, come me, è ossessionato dalla perfezione e come scrive sul suo sito: “se non è possibile ottenere la perfezione, perché è interamente soggettiva; come un perfezionista, si tenta continuamente di migliorare le cose, anche se questo significa mettere tutto sottosopra e ricominciare”.

Questa è la nostra filosofia di vita (e di cucina!) e ciò che ci permette di portare avanti un’amicizia decennale. Ci siamo incontrati per la prima volta nel 2006: mi cercò perché doveva scrivere il libro In search of Perfection (“Alla ricerca della Perfezione”), pubblicato poi nel 2007, nel quale mi dedicò il capitolo sulla pizza. E per farlo si mise alla prova: facemmo insieme l’impasto nella madia di legno! Mi sembra ancora di vederlo…  e come sudava vicino al forno a legna!

Poi ritornò a Napoli con una troupe della BBC e registrammo una puntata sulla pizza napoletana del suo programma In search of Perfection: fu un’esperienza unica lavorare per un emittente così importante! Da allora ci siamo incontrati più volte, in giro per il mondo, fino a quando lo scorso anno è tornato a Napoli con il suo staff e mi ha parlato dell’idea di aprire un nuovo ristorante all’aeroporto di Londra. Un locale a cui avrebbe impresso il suo sigillo di “perfezionista” (prendendone poi anche il nome) e, nel quale, non poteva mancare una pizza di qualità, anzi due: la Enzo e La Notizia.

Provare per credere!

Parola di Enzo Coccia!